scelta difficile 1

Scelta difficile : un sogno risolutore

Spesso la vita ci chiede di compiere una scelta difficile mettendoci nella condizione di dubbio e incertezza. Davanti ad una scelta difficile spesso una analisi razionale non ci aiuta fino in fondo a orientarci. In questi casi è importante saperci “ascoltare” e i sogni, davanti a una scelta difficile , possono aiutarci a dirimere le nostre perplessità. Erich Fromm, interpreta il sogno di un giovane che posto davanti a una scelta difficile riesce a risolvere il suo dilemma seguendo ciò che il suo inconscio gli suggerisce.
Erich Fromm, Il linguaggio dimenticato. Bompiani

Un sogno che esprime un giudizio morale è quello di uno scrittore cui venne offerto un impiego grazie al quale egli avrebbe potuto guadagnare una maggiore somma di denaro, ma dove sarebbe anche stato costretto a scrivere cose alle quali non credeva e a violare la sua integrità personale. Tuttavia, l’offerta era così allettante dal punto di vista finanziario e del prestigio che non si sentiva  sicuro di poterla rifiutare. Passò attraverso tutte le tipiche considerazioni che la maggior parte delle persone fa in casi analoghi. Pensò che forse, dopo tutto, vedeva la situazione più nera di quanto non fosse in realtà e che le concessioni che avrebbe dovuto fare erano irrilevanti; inoltre, anche se non poteva scrivere a suo piacimento, questa condizione sarebbe durata solo pochi anni e poi avrebbe abbandonato il lavoro, trovandosi cosi in possesso di una somma di denaro tale da renderlo completamente indipendente e libero di esplicare l’attività che più gli si confaceva. Pensò agli amici e ai parenti e a quello che avrebbe potuto fare per loro; infatti, talvolta egli presentava a se stesso il problema come se l’accettare quel lavoro fosse per lui un’obbligazione morale, mentre il rifiutarlo sarebbe stato l’espressione di un atteggiamento egoistico e di indulgenza verso se stesso. Tuttavia, nessuna di queste giustificazioni lo soddisfaceva pienamente; continuava a essere in dubbio ed era incapace di decidersi, finché una notte non fece qu sto sogno:

scelta difficile 2

Ero seduto in un’automobile ai piedi di un’alta montagna all’imbocco di una strada stretta e ripidissima che conduceva alla cima della montagna. Ero in dubbio se avventurarmi su quella strada, dato che sembrava molto pericolosa. Ma un uomo, che si fermò accanto alla mia auto, mi disse di andare e di non aver paura. Lo ascoltai e decisi di seguire il suo consiglio. Cominciai a guidare, e la strada si fece sempre più pericolosa. Ma non potevo fermarmi, perché non era possibile girare l’auto. Quando fui vicino alla cima il motore s’inceppò, i freni non funzionarono, e l’auto cominciò a retrocedere fino a cadere in un precipizio! Mi svegliai in preda al terrore.
A questo punto dobbiamo riferire un’associazione, per riuscire a comprendere completamente il sogno. Il sognatore disse che l’uomo che lo aveva incoraggiato a salire per la strada di montagna era un suo ex-amico, un pittore, che aveva “sfondato”, era diventato un ritrattista alla moda e guadagnava un sacco di quattrini ma al quale, allo stesso tempo, si era inaridita la . vena creativa. Egli sapeva che, nonostante il successo, questo suo amico era infelice e soffriva del fatto di aver tradito se stesso. Non è difficile comprendere tutto il sogno: la ripida montagna su cui l’uomo doveva salire è l’espressione simbolica della brillante carriera per la quale egli doveva fare la sua scelta ; egli sa che questa via è pericolosa; è consapevole del fatto che, se accettasse l’offerta, ricadrebbe nell’errore  dell’amico, per il quale egli lo aveva biasimato e aveva rotto la loro amicizia; nel sogno egli sa perfettamente che questa decisione lo condurrà inevitabilmente alla rovina e l’immagine della distruzione che si riferisce alla sua individualità fisica simboleggia il fatto che la sua individualità intellettuale e spirituale corre il rischio di essere distrutta.
Il sognatore, durante il sonno, “vide” lucidamente il problema etico e si rese conto che doveva scegliere fra il “successo” da una parte, e l’integrità e la felicità dall’altra. Egli immaginò quale sarebbe stata la sua sorte se avesse preso la decisione errata, mentre nel suo stato di veglia non poteva vedere chiaramente questa alternativa. A tal punto era influenzato dal “rumore” secondo cui è stolto non cogliere l’occasione per avere più denaro, potenza e prestigio e dalle voci che definiscono puerile e privo di senso pratico l’essere “idealisti”, da ricorrere alle molte giustificazioni atte a inibire la voce della propria coscienza. Questo sognatore, essendo consapevole del fatto che spesso si sa di più durante i sogni che non da svegli, fu talmente colpito da questo sogno che la nebbia che avvolgeva la sua mente si dissipò, fu in grado di comprendere sino in fondo l’alternativa e decise a favore della sua integrità e contro la tentazione autolesionistica.

Leggi altro sogno interpretato